torna all'Home Page
TMD e Bruxismo

Cos' il Bruxismo : Definizione

Il Bruxismo, secondo la defnizione dell’ International Consensus: J. Oral Rehabil. 2013 è un’attività ripetitiva dei muscoli masticatori caratterizzata dal serramento o dal digrignamento dei denti e/o dal mantenimento della mandibola in posizione fissa con due distinte manifestazioni circadiane; durante il sonno (indicato come bruxismo del sonno) o durante lo stato di veglia (indicato come bruxismo della veglia) che oggi possiamo dividere in quattro forme differenti:

1) SERRAMENTO MANDIBOLARE: caratterizzato da una contrattura dei muscoli masticatori (contrattura isometrica) con conseguente irrigidimento di tutti i muscoli masticatori ma senza alcun contatto dentale.

2) CONTATTO DENTALE: caratterizzato da un leggero contatto dei denti che può precedere la fase successiva del serramento dentale.

3) SERRAMENTO DENTALE: caratterizzata dal forte contatto tra i denti delle due arcate in posizione statica senza alcun movimenti di scivolamento.

4) DIGRIGNAMENTO: caratterizzata dallo “sfregamento dei denti” che avviene al di fuori della masticazione.

Tutte queste modalità del BRUXISMO possono causare disturbi sui muscoli Cranio Cervico Mandibolari, sulle ATM e sui denti.

*****

Il BRUXISMO è una attività ripetitiva statica e dinamica dei muscoli della mandibola (statica: serramento e/o pressione in posizione fissa dei denti) - (dinamica: digrignamento) che consiste nello stringere o digrignare i denti tra loro ed ha due distinte manifestazioni circadiane: durante il sonno [sleep bruxism] o durante la veglia [awake bruxism]
(Journal of Oral Rehabilitation 2013 40; 2—4 Bruxism defined and graded: an international consensus
F. LOBBEZOO*, J. AHLBERG, A. G. GLAROS, T. KATO, K. KOYANO, G. J. LAVIGNE**, R. DE LEEUW, D. MANFREDINI, P. SVENSSON*** & E. WINOCUR
Traduzione italiano: 
Definizione di bruxismo 2013 BRUXISM PANEL: è un’ attività ripetitiva dei muscoli della mandibola caratterizzata dal serramento o dal digrignamento dei denti o della pressione in posizione fissa della mandibola. Il bruxismo ha due distinte manifestazioni circadiane, in quanto può verificarsi/manifestarsi durante il sonno (indicato come bruxismo del sonno (bruxism sleep) o durante lo stato di veglia (indicato come bruxismo della veglia [awake bruxism]) Quindi si evince che Il termine bruxismo è un generico indicatore che racchiude almeno due principali tipi di attività non-funzionali dei muscoli masticatori, quali ad esempio:
Attività isometrica- che si estrinseca nel - Serramento dentale e/o mantenimento della mandibola in una posizione fissa con i muscoli elevatori in tensione/contratti
Attivita fasico-isotonica-che si estrinseca nel- Digrignamento e/o piccoli movimenti mandibolari con o senza contatto dentale.)

Torna su

Cosa sono i TMD
(Temporo Mandibular Disorders)

Per TMD, indichiamo in modo semplicistico, i Disturbi e Dolori Muscolari e Temporo Mandibolo Cervicali. Questi disturbi e dolori sono molto complessi e solo di recente sono stati inquadrati nella logica diagnostica internazionale dei D.C. (Diagnostic Criteria). Per comodità e semplificazione i TMD sono stati divisi, da alcuni, in tre grandi gruppi, come descritto nei quaderni del Ministero della Salute (distribuzione epidemiologica).

NEL PRIMO GRUPPO sono inseriti i TMD Articolari correlabili a cause Occlusali che variano dal 16% al 20% (Michelotti 2001 e Lobbezoo 1995). Queste sono: Disfunzioni alle articolazioni della mandibola “ATM” con dolori e/o rumori articolari e/o muscolari da problematiche occlusali.

NEL SECONDO GRUPPO rientrano i TMD Articolari con associati Problemi Muscolari e variano dal 17% al 33% (Michelotti 2001 e Lobbezoo 1995). Queste sono: Disfunzioni alle articolazioni della mandibola “ATM”, con dolori e/o rumori articolari e/o dolori muscolari da iperattività dei muscoli masticatori.

NEL TERZO GRUPPO rientrano i TMD Muscolari che variano da un 33% (Lobbezoo 1995) ad un 60% (Michelotti 2001) e sono soprattutto Patologie Muscolari come: Tensioni ai muscoli e/o Algie Muscolari cranio cervico facciali e Algie ATM da ipercarico o le Cefalee Tensive
Questa suddivisione in tre gruppi è molto generica e variabile sia nelle percentuali sia come range di patologie ascrivibili, ma torna utile per lo scopo di questo sito WEB e quindi l’abbiamo adottata.

Torna su

Terapie proposte

PROTOCOLLO TERAPEUTICO INTEGRATO MULTIMODALE CON IL "BITE" ANELLO LINGUALE RIPARA

Associazione di tre concetti terapeutici riconosciuti dalla letteratura internazionale.
Questi non sono divisi o cadenzati in modo separato ma integrati assieme in modo conteporaneo e cioè:

A) Terapia con il "BITE" Anello Linguale Ri.P.A.Ra.

B) Terapia mediante COUNSELLING e le AUTOCURE contemporaneamente all'utilizzo del "Bite" Anello Linguale Ri.P.A.Ra.

C) Terapia con ESERCIZI FISICI eseguiti dal paziente a domicilio e sotto la guida del clinico con il "Bite" Anello Linguale Ri.P.A.Ra., in bocca.

Il nuovo protocollo è dato dall'insieme di: (A)+(B)+(C) da effettuare con il "Bite" Ri.P.A.Ra. in bocca.
Tutti i pazienti devono essere informati in modo adeguato sul tipo di protocollo, sulle caratteristiche e sull'utilizzo del "Bite" Ri.P.A.Ra.,
sugli esercizi da effettuare con il "Bite" Anello Linguale, e sulla terapia cognitivo comportamentale con il percorso completo da seguire.

Cookie Policy

Torna su